Criteri di valutazione

Il processo di valutazione e selezione dei progetti presentati è affidato da Roche alla Fondazione GIMBE, organizzazione no profit indipendente dotata di personalità giuridica nazionale, con sede legale in Via Amendola 2, 40121 Bologna, C.F. / P. IVA 03043421209. Tale affidamento garantisce l’imparzialità, la terzietà e la trasparenza del processo di selezione. Roche non partecipa in alcun modo alla selezione dei revisori, alla valutazione delle candidature, né alla selezione dei progetti vincitori dell’assegno di ricerca.

Il processo di valutazione e selezione dei progetti prevede le seguenti fasi:

Fase 1: Triage

GIMBE escluderà tutti i progetti che non presentano:

  • Tutti i criteri di ammissibilità (art. 7 del Bando)
  • Adeguatezza della struttura dell’Ente alla realizzazione del progetto
  • Congruenza degli obiettivi con il finanziamento richiesto

 

Fase 2: Identificazione dei revisori

GIMBE identificherà i revisori tra ricercatori qualificati di documentata esperienza scientifica sulle aree del bando e li selezionerà tenendo conto della loro disponibilità e dell’assenza di conflitti di interesse in merito ai progetti sottomessi al bando. Roche non avrà alcun ruolo nella selezione dei revisori, né sarà messa a conoscenza dei loro nominativi, nemmeno alla conclusione della selezione dei progetti.

 

Fase 3: Assegnazione progetti ai revisori

Ciascun progetto che ha superato la fase di triage sarà assegnato a due revisori indipendenti e blinded rispetto ai riferimenti del ricercatore proponente e della istituzione di appartenenza.

 

Fase 4: Valutazione dei progetti

Ogni revisore assegnerà a ciascun progetto uno score da 1 (minimo) a 4 (massimo) alle seguenti dimensioni:

  • Coerenza con le aree e le tematiche del Bando
  • Metodologia
  • Innovatività
  • Rilevanza: potenziali benefici per i pazienti
  • Rilevanza: potenziale impatto per la sostenibilità del SSN

Il punteggio attribuito da ciascun revisore al singolo progetto si definisce score parziale e può variare da 5 a 20.

GIMBE elaborerà la classifica finale sulla base della somma degli score parziali assegnati da ciascuno dei due revisori (score totale da 10 a 40) e dell’indice di concordanza k1 per valutare l’accordo tra i due revisori. In caso di parità tra due o più progetti prevarrà il progetto presentato dal PI con età anagrafica minore.

Sulla base della classifica finale elaborata da GIMBE, saranno selezionati i 12 progetti vincitori. Ciascun Ente potrà ricevere un solo finanziamento per la medesima area (ref. par. 4.1 del Bando).

Otterranno il contributo:

  • il primo progetto classificato in ciascuna delle 7 aree, solo se ha ottenuto uno score totale ≥30;
  • ulteriori 5 progetti con il punteggio più elevato, indipendentemente dall’area di appartenenza.

Nel caso per una o più aree non sia possibile assegnare il contributo in quanto nessun progetto ha ottenuto uno score totale ≥ 30, il contributo sarà assegnato al primo/ai primi progetto/i non finanziato/i della classifica finale, indipendentemente dall’area.

GIMBE e i revisori sono in ogni caso dotati di assoluta discrezionalità nella valutazione in ordine alla sussistenza e/o alla rilevanza dei requisiti di ammissibilità e dei suddetti criteri.

Il giudizio di GIMBE e dei revisori è insindacabile, e pertanto non saranno presi in esame ricorsi, reclami, richieste di riesame, né altre forme di impugnativa.


1. 1-((|A1-A2| + |B1-B2| + |C1-C2| + |D1-D2| + [E1-E2])/5) dove le lettere indicano le dimensioni valutate e i numeri il revisore che le ha espresse.

State abbandonando il sito Roche per la ricerca!
Nel caso di siti non Roche le informazioni contenute nel sito prescelto potrebbero non essere conformi alla normativa vigente e le opinioni espresse potrebbero non riflettere la posizione di Roche, né essere da essa avallate.